Idrokinesiterapia

Con il termine idrokinesiterapia si indica una terapia basata sul movimento (kinesi) in acqua (idro). E’ l’insieme delle tecniche di trattamento eseguite in acqua riscaldata a fini terapeutici.

Le qualità fisiche intrinseche dell’acqua sono il galleggiamento (spinta di archimede), la pressione idrostatica e la viscosità. Queste agiscono rispettivamente sul carico che in acqua risulta parziale o nullo, sul riassorbimento degli edemi attraverso un’azione pressoria sui vasi sanguigni e linfatici, sul rilassamento muscolare favorito da una temperatura superiore ai 30 gradi e sulla resistenza opposta dalla viscosità dell’acqua ai movimenti del corpo.

I benefici dati dall’acqua influiscono sui sistemi muscoloscheletrico, cardiovascolare, nervoso e respiratorio.

L’idrokinesiterapia è utilizzata per il trattamento di numerose patologie ortopediche e neurologiche ed è particolarmente raccomandata per le prime fasi di tutti i programmi riabilitativi dopo interventi chirurgici e per la ripresa corretta dei movimenti spontanei. Può essere associata al trattamento riabilitativo a secco o utilizzata come trattamento unico; la rieducazione in acqua è particolarmente indicata quando l’obiettivo riabilitativo sia svolgere esercizi in scarico parziale o totale al fine di eseguire movimenti che a secco risulterebbero difficili o impossibili da effettuare.